Geoportal
FeedbackAboutHelpLogin
Launch Map Viewer
HomeSearch Browse
Details

.

Informazioni sui Metadati
Identificatore del File: ARLPA_TO:16.03.16-D_2014-09-19-14:45
Id file precedente: ARLPA_TO:16.03.16-D_2014-09-19-14:45
Livello gerarchico: Dataset
Data di creazione dei Metadati: 2011-06-16
Lingua dei Metadati: Italian
Nome dello Standard: DM - Regole tecniche RNDT
Versione dello Standard: 10 novembre 2011
Responsabile dei Metadati
Nome dell'Ente: Arpa Piemonte
Ruolo: Punto di contatto
Informazioni per contattare l'Ente
Sito web: http://www.arpa.piemonte.it
E-mail: webgis@arpa.piemonte.it
Identificazione dei dati
Titolo: Arpa Piemonte - Radiazioni ionizzanti - Radioattivita' nelle acque
Descrizione: Vengono rese disponibili le mappe regionali delle concentrazioni di attività alfa totale, beta totale, uranio, radon e trizio nelle acque della regione. Il maggior numero di dati si ha su acque destinate al consumo umano campionate dagli organi del Servizio Sanitario competente territorialmente e analizzate dall'Arpa Piemonte, Dipartimento Tematico Radiazioni, ma sono pubblicati anche dati su acque superficiali o sotterranee in genere prelevate da Arpa Piemonte. I dati sono organizzati in sei strati, ognuno con un simbolo diverso: - concentrazione di attività alfa totale; - concentrazione di attività beta totale; - concentrazione di attività di radon; - concentrazione di attività di trizio; - concentrazione di attività di Uranio-234; - concentrazione di attività di Uranio-238. Tutte le concentrazioni sono espresse in Bq/kg. In ogni strato le concentrazioni sono divise in quattro o cinque classi a seconda del valore. Ogni classe è rappresentata in un colore diverso. La classe a minor concentrazione è sempre quella inferiore alla sensibilità strumentale (Minima Attività Rivelabile - MAR) ed è rappresentata in colore grigio. Analogamente il colore rosso è utilizzato per indicare le concentrazioni più alte. Selezionando uno o più punti sulla mappa si possono consultare i dati specifici dell'acqua prelevata in quel punto: comune di prelievo, punto di prelievo, concentrazione di attività dello strato attivo, incertezza della concentrazione, qualità della georeferenziazione e eventuali note.
Data di creazione: 2013
Data di pubblicazione: 2014-03
Data di revisione: 2014-03
Formato di presentazione: Mappa digitale
Identificatore: ARLPA_TO:16.03.16
Id livello superiore: ARLPA_TO:16.03.16
Lingua: Italian
Rappresentazione e risoluzione spaziale
Tipo di rappresentazione spaziale: Dati vettoriali
Sistema di Riferimento: WGS84/UTM 32N
Scala equivalente 1: 10000
Immagine di riferimento (Thumbnail)
Indirizzo dell'immagine: http://webgis.arpa.piemonte.it/w-metadoc/thumbnail/conc_radioattivita_acque.jpg
Responsabile e Contatti per i dati
Responsabile della Risorsa
Nome dell'Ente: Arpa Piemonte ed AASSLL territorialmente competenti
Ruolo: Proprietario
Informazioni per contattare l'Ente
Sito web: http://www.arpa.piemonte.it
E-mail: webgis@arpa.piemonte.it - sistemi.previsionali@arpa.piemonte.it
Punto di contatto
Nome dell'Ente: Arpa Piemonte
Ruolo: Punto di contatto
Informazioni per contattare l'Ente
Sito web: http://www.arpa.piemonte.it
E-mail: webgis@arpa.piemonte.it
Classificazione dei dati
Categorie tematiche
Categoria tematica Ambiente
Categorie Tematiche INSPIRE del Thesaurus GEMET
Titolo: GEMET - INSPIRE themes, version 1.0
Data: 2008-06-01
Tipo Data: publication
Tema INSPIRE: Impianti di monitoraggio ambientale
Parole Chiave
Parole chiave del Thesaurus GEMET
Titolo Thesaurus: GEMET - Concepts, version 2.4
Data: 2010-01-13
Tipo Data: publication
Parole chiave: acque superficiali, acque sotterranee
Parole chiave non codificate
Parole chiave: acque destinate al consumo umano, acque termali, attività alfa totale, attività beta totale, radon, trizio, uranio
Vincoli sui dati
Limitazione d'uso: Ogni iniziativa di divulgazione delle informazioni contenute nel dataset o da esso derivate (cartogrammi, relazioni, servizi informativi), dovrà sempre citare la fonte del dato originale (autori, proprietario). Per eventuali aggregazioni o rielaborazioni dei dati forniti finalizzate alla realizzazione di prodotti diversi dall'originale, pur permanendo l'obbligo di citazione della fonte, si declina ogni responsabilità.
Vincoli di sicurezza: Non classificato
Vincoli di Accesso e Uso
Testo Libero
Vincoli di accesso: Altri vincoli
Vincoli di fruibilità: Altri vincoli
Altri vincoli: Dato Pubblico
Estensione dei dati
Localizzazione geografica
Longitudine Ovest: 8.1046
Longitudine Est: 8.7468
Latitudine Sud: 44.8828
Latitudine Nord: 45.4641
Zoom to the resource envelope
Estensione temporale
Data inizio: 1998
Data fine: 2018
Qualità dei dati
Livello: Dataset
Storia del dato: In Italia la radioattività nelle acque destinate al consumo umano è disciplinata dal D.Lgs. 28/2016 ¿Attuazione della Direttiva 2013/51/EURATOM che stabilisce i requisiti per la tutela della salute della popolazione relativamenter alle sostanze radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano¿. Tale decreto stabilisce che la dose totale indicativa da consumo di acqua non deve superare il limite di 0,1 mSv/anno, la concentrazione di trizio non deve superare il valore di 100 Bq/l e quella di radon disciolto 100 Bq/l. La dose è però una grandezza che non si può misurare, ma si deve calcolare a partire dalla concentrazione di tutti gli elementi radioattivi presenti nell¿acqua stessa. Tale procedura è quindi lunga e molto onerosa. Il D.Lgs. 28/2016 stabilisce che possano essere effettuate analisi di attività alfa totale e attività beta totale come analisi di screening. Solo in caso queste analisi forniscano concentrazioni superiori a valori stabiliti (0,1 Bq/l per l¿attività alfa totale e 0,5 Bq/l per l¿attività beta totale) occorre procedere ad analisi di approfondimento per identificare i radionuclidi che generano tali attività. Le prime analisi di approfondimento sono quelle volte ad identificare gli isotopi dell¿uranio (U-234 e U-238). I valori di riferimento per questi isotopi,sempre tabulati negli allegati del decreto, sono di 2,8 Bq/l per l¿U¿234 e 3,0 Bq/l per l¿U-238. Il trizio è un radioisotopo sia di origine naturale che artificiale. La Regione Piemonte ha stabilito che la misura sulle acque destinate al consumo umano non è necessaria, in quanto da misure ambientali effettuate negli anni passati, le concentrazioni sono molto inferiori alla concentrazione limite stabilita dal decreto stesso. Infatti l¿assenza di impianti nucleari in funzione sul nostro territorio limita enormemente il rilascio di trizio in ambiente e il trizio misurato è solo quello di origine naturale. Per le misure di radon disciolto è fondamentale la fase di prelievo, per far sì che il radon non si disperda in aria prima della misura. In genere le concentrazioni misurate nell¿acqua di rete acquedottistica all¿utenza hanno sempre rivelato concentrazioni di gran lunga inferiori alla concentrazione limite di 100 Bq/l. Solo in alcune acque termali e di sorgente sono state misurate concentrazioni superiori a 100 Bq/l.
Accuratezza posizionale
Unità di misura: m
Valore: 4
Conformità (INSPIRE)
Titolo: Specifiche Dati INSPIRE
Data: 2007-04-25
Tipo data: publication
Descrizione: Fare riferimento alle specifiche indicate
Distribuzione dei dati
Accesso on-line
Risorsa on line: https://webgis.arpa.piemonte.it/ags101free/rest/services/Radioattivita/misure_radiometriche_nelle_acque/MapServer
Protocollo: Map Service REST
Risorsa on line: http://webgis.arpa.piemonte.it/Geoviewer2D/?config=other-configs/radioattivita_config.json
Protocollo: Applicazione Web
Risorsa on line: http://webgis.arpa.piemonte.it/ags101free/services/Radioattivita/misure_radiometriche_nelle_acque/MapServer/WMSServer?
Protocollo: Web Map Service 1.1.1
Formato di distribuzione
Nome formato: SHP
Versione formato: ESRI-Shapefile
Distributore
Nome dell'Ente: Arpa Piemonte
Ruolo: Distributore
Informazioni per contattare l'Ente
Sito web: http://www.arpa.piemonte.it
E-mail: webgis@arpa.piemonte.it
Gestione dei dati
Frequenza di aggiornamento: Annualmente
/geoportalserver_arpa/rest/document?f=html&id=ARLPA_TO%3A16.03.16-D_2014-09-19-14%3A45
This Geoportal was built using the Geoportal Server. Please read the Disclaimer and Privacy or Contact Us.